Cent’anni al passo con l’eleganza.

1.

Primo atto del processo di realizzazione di una calzatura fatta a mano, la scelta del pellame è di importanza fondamentale e deve essere compiuta da mani esperte per evitare che vi siano “vene e soffi ature” che a prima vista potrebbero sfuggire.
Vengono utilizzate solo pelli di prima qualità, provenienti dalle migliori concerie italiane ed europee; i pellami acquistati vengono immagazzinati in speciali caveau a temperatura e umidità costanti, affinché la pelle non perda la sua elasticità e vitalità.

2.

Una volta scelto il pellame, si procede al taglio, un tempo riservato al mastro calzolaio.Il taglio è infatti una procedura molto delicata, data la preziosità dei materiali, che può essere svolta a mano o a macchina per ottenere maggiore precisione. Il modello realizzato in cartone viene poggiato sul pellame, poi tagliato con il trincetto, scartando eventuali imperfezioni.

3.

Le cuciture Goodyear e Norvegese sono eseguite a mano da maestri artigiani, che realizzando queste lavorazioni mettono a frutto la propria grande esperienza e competenza. La prima, ideata negli Stati Uniti alla fine del XIX secolo da Charles Goodyear Junior, è sinonimo di pregio e raffi natezza. La Norvegese è una complessa e affascinante lavorazione adatta a un tipo di scarpa robusta e solida.

4.

La forma è certamente lo strumento di lavoro più importante e quasi il simbolo dell’arte della calzoleria. La sua origine è infatti antica quanto questo mestiere artigianale e fin dall’antichità greca e romana troviamo le prime testimonianze di questo oggetto. Oggi il montaggio della tomaia su forma viene eseguito con l’ausilio di moderne macchine che sostituiscono le mani esperte dell’artigiano.

5.

La cucitura della suola è una fase delicata: una piccola porzione della suola, increne, viene aperta e alzata per cucire la tomaia alla suola, poi viene richiusa per evitare che nel camminare il fi lo della cucitura si consumi.

6.

Come nella lavorazione artigianale classica, i chiodi in ottone sono applicati manualmente al tacco e alla punta per rallentarne l’usura. La suola di cuoio viene personalizzata con il colore aziendale.

7.

Un’attenzione particolare è rivolta al fi nissaggio, realizzato manualmente, di pellami speciali che vengono decolorati e poi ricolorati con l’ausilio di aniline e cere d’api ottenendo effetti originali e mai identici.